Il giudizio di idoneità alla mansione

giudizio-idoneita-mansione

Il giudizio di idoneità alla mansione specifica viene emanato dal Medico Competente per ciascun lavoratore. Ciò ha luogo al termine della visita medica e degli esami integrativi previsti dal piano di sorveglianza sanitaria.
Il giudizio di idoneità emanato potrà essere di:

  • idoneità
  • idoneità parziale (temporanea o permanente) con prescrizioni o limitazioni
  • inidoneità temporanea
  • inidoneità permanente.

Se il Medico Competente giudica il lavoratore idoneo potrà continuare a svolgere la mansione specifica.
Se viene emanata un’idoneità con prescrizioni dovrà svolgere la mansione adottando particolari cautele,  mentre nel caso di idoneità con limitazioni dovrà evitare di svolgere alcune tra le attività previste dal suo mansionario. Sarà compito del datore di lavoro verificare se le limitazioni date dal Medico Competente sono compatibili col mantenimento della mansione).
Qualora il lavoratore fosse giudicato temporaneamente non idoneo per un certo periodo di tempo non potrà svolgere – del tutto o in parte – i compiti propri della mansione.
Infine, qualora venga emanato dal Medico Competente un giudizio di non idoneità permanente il lavoratore non potrà continuare a svolgere la mansione specifica.